Confcooperative Pordenone
Seguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su Google+

CERCA NEL SITO

HOME >

Creare una cooperativa

Costituire una cooperativa

La società cooperativa si costituisce mediante atto pubblico, quindi alla presenza di un notaio. (Art. 2521 Codice Civile)

Il notaio redige l'atto costitutivo e lo statuto sociale.
Con l'approvazione dell'atto costitutivo e dello statuto alla presenza del notaio (pubblico ufficiale), i soci fondatori formalizzano e danno rilevanza "legale" alla propria volontà di operare insieme (cooperare).

L'atto costitutivo è il documento formale che testimonia la nascita della società; esso stabilisce le regole per lo svolgimento dell'attività mutualistica ed eventualmente anche con i terzi,  Esso deve indicare obbligatoriamente:

 

  • i dati identificativi dei soci fondatori;
  • la denominazione della cooperativa e l'indicazione del comune ove è stabilita la sede;
  • la durata della società;
  • la descrizione dell’attività che si intende svolgere;
  • i requisiti che i soci devono possedere per poter far parte della società, nonché le condizioni per poter recedere dalla società o per l'eventuale esclusione;
  • la quota di partecipazione al capitale sociale della cooperativa che ciascun socio versa al momento della costituzione, nonché il valor minimo da versare da parte dei nuovi soci;
  • le regole di ripartizione degli utili e i criteri per la ripartizione dei ristorni a favore dei soci
  • le forme di convocazione dell'assemblea dei soci;
  • il sistema di amministrazione, il numero degli amministratori e loro poteri, i nomi dei primi amministratori e del legale rappresentante nominati all'atto della costituzione della società;
  • il numero dei componenti il collegio sindacale (o del soggetto deputato al controllo contabile) eventualmente nominati all’atto della costituzione della società;
  • l'importo stimato delle spese di costituzione della società;

 

In allegato all'atto costitutivo deve essere redatto lo Statuto Sociale, che contiene le norme relative al funzionamento della società in parte già descritte sinteticamente nell'atto costitutivo (composizione e funzionamento degli organi sociali, destinazione degli utili di esercizio, disciplina dello scioglimento della società e destinazione del patrimonio finale di liquidazione ecc.).
Successivamente alla stipula dell'atto costitutivo devono essere adempiute alcune formalità.

 

  • Richiesta di attribuzione del numero di codice fiscale partita Iva (presso l'ufficio locale dell'Agenzia delle Entrate) - adempimento a cura del Legale Rappresentante della cooperativa.
  • Registrazione dell'atto costitutivo e dello statuto (presso l'Ufficio del Registro) - adempimento a cura del Notaio.
  • Richiesta di iscrizione al registro delle imprese ed al R.E.A. (presso la Camera di Commercio) - adempimento a cura del Notaio.
  • Deposito dell'atto costitutivo presso l'ufficio locale dell'Agenzia delle Entrate - adempimento a cura del Notaio.
  • Richiesta di iscrizione all'Albo delle Società Cooperative, istituito presso il Ministero delle Attività Produttive - adempimento a cura del Legale Rappresentante della cooperative o del Notaio (adempimento in vigore fino alla completa attuazione della L.R. 27/2007).
  • Richiesta di iscrizione al Registro Regionale delle Cooperative, istituito presso la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - adempimento a cura del Legale Rappresentante della cooperativa.
  • Attivare i libri sociali e contabili:
    •        Libro giornale
    •        Libro inventari
    •        Libro verbali assemblee soci
    •        Libro verbali dell'Organo Amministrativo
    •        Libro verbali dell'Organo di Controllo (sono nel caso in cui sia stato nominato)
    •        Libro Soci
  • Attivare i registi fiscali, tenuto conto dell'attività svolta:
    •        Registro Iva acquisti
    •        Registro Iva vendite