Confcooperative Pordenone
Seguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su Google+

CERCA NEL SITO

HOME > Dalle cooperative

Dalle cooperative

ORTOTEATRO

ORTOTEATRO

Appuntamenti dal 6 al 8 dicembre

giovedì 6 dicembre 2018 ore 17

Sala Ex Circoscrizione di Largo Cervignano - Pordenone

 

Che Natale in Città! Spettacoli e racconti nei quartieri pordenonesi 2018

Rassegna organizzata da Ortoteatro, Comune di Pordenone e Biblioteca Civica di Pordenone con il sostegno di Regione Friuli-Venezia Giulia

Ortoteatro presenta

Un Natale da Fiaba: FRATELLINO E SORELLINA

Con Fabio Scaramucci e la musica dal vivo di Fabio Mazza.

Fratellino e Sorellina è una fra le più belle storie della raccolta “Fiabe del focolare” dei fratelli Grimm.

Come in molte fiabe classiche, un fratellino e una sorellina scappano di casa perché la matrigna li fa vivere in miseria. La matrigna in realtà è una strega: li segue nel bosco e fa un incantesimo a tutte le sorgenti. Il fratellino ha sete e vuole bere, ma la sorellina sente la voce della sorgente e lo avverte di non farlo: se bevesse si trasformerebbe in una tigre. Arrivati alla seconda fonte la sorellina ferma ancora il fratellino, perché se bevesse diventerebbe un lupo. Alla terza sorgente il fratellino è troppo assetato e non gli importa degli avvertimenti della sorella, così beve l'acqua e si trasforma in un capriolo.

La sorella promette di non abbandonarlo mai, gli prepara un collare e si incamminano fino a trovare…

Un’avventura straordinaria raccontata dai contastorie di Ortoteatro.

Ingresso gratuito.

Info: Ortoteatro 0434/932725 o 348/3009028

info@ortoteatro.it

www.ortoteatro.it

 

_____________________________________

 

 

giovedì 6 dicembre 2018 ore 21

Teatro Comunale Gozzi - via Roma 113 - Pasiano di Pordenone

 

Comune di Pasiano di Pordenone e Ortoteatro organizzano

Stagione Teatrale al Teatro Comunale Gozzi

LA MORTE BALLA SUI TACCHI A SPILLO

con SILVANA FALLISI

https://www.youtube.com/watch?v=gw-kGDXbsVc

Scritto da Michela Tilli con Corrado Accordino e Silvana Fallisi

Regia di Corrado Accordino

Perché non viene nessuno alla veglia di comare Vituzza? Perché tanta indifferenza? Donna Tanina, maestra e colonna della comunità, si interroga sulle possibili ragioni. Lei del resto di veglie non se ne perde nemmeno una. E nel tentativo di darsi una risposta, ripercorrendo la vita dissipata e misteriosa della povera defunta, si ride di gusto. Sullo sfondo la Sicilia degli anni Sessanta, terra affascinante e contraddittoria, in viaggio verso la modernità ma ancora pregna di tradizioni che condizionano la vita di tutti i giorni. Silvana Fallisi torna a teatro con un personaggio esilarante e dalle oscure passioni scritto per lei da Michela Tilli autrice de La vita sospesa e Tutti tranne Giulia, storie tutte al femminile. A dirigerla ancora una volta Corrado Accordino.

Silvana Fallisi.

Silvana Fallisi debutta in teatro nel 1984, con il T.P.R. (Teatro Popolare di Ricerca) di Padova con lo spettacolo In panne di Friedrich Durrenmatt e in seguito partecipa agli spettacoli Il drago di Evgenij Svartz e Il Futurismo (regia del maestro Lorenzo Rizzato). Con il T.R.P. partecipa, inoltre, a diverse produzioni di teatro per ragazzi, tra cui La storia di tutte le storie di Rodari del 1989 che viene premiato al Festival Teatro Ragazzi di Padova.

Nel 1991 è tra i fondatori del gruppo teatrale T.O.Q., che debutta con lo spettacolo comico Ballando diretto da Vasco Mirandola. Con lui, nello stesso anno, partecipa allo spettacolo comico-musicale KataKeko al seguito del quale nasce il duo comico Fallisi-Mirandola che porta in scena svariate produzioni tra le quali Tra noi c’è un’intercapedine (1992) e Vai col lento (1995), un omaggio al cinema con la regia dell’olandese Ted Kaiser.

Gli anni dal 1999 al 2001 vedono Silvana Fallisi impegnata allo Zelig, dapprima partecipando al laboratorio (1999) e successivamente alle edizioni televisive di Zelig Cabaret (2000 e 2011) in onda su Italia 1 nelle quali interpreta una stramba ballerina new age e un’esilarante telefonista.

Costante presenza femminile nelle produzioni teatrali e cinematografiche del trio Aldo Giovanni e Giacomo, partecipa alle lunghe tournée di Anplagghed (2006) e Ammutta muddica (lo spettacolo più visto del 2013) per la regia di Arturo Brachetti, entrambi trasposti in versione cinematografica e televisiva (in onda su Canale 5), e ai film Chiedimi se sono felice (2000), Tu La Conosci Claudia? (2004), Il Cosmo sul Comò (2008) e La banda dei Babbi Natale (2010, Biglietto d’oro 2011).

Al lavoro cinematografico e teatrale con il trio alterna progetti personali: nel 2010 è in teatro con lo spettacolo Era Ora, scritto da Alessandra Scotti e diretto da Corrado Accordino, di cui è protagonista insieme ad Alfredo Colina. Partecipa a diversi cortometraggi del regista Alfio D’Agata, tra i quali Rosa (2013), un film dedicato alla violenza sui minori e sulle donne nel quale Silvana Fallisi è protagonista assoluta. Il corto vince il premio Golden Elephnat World (International Film & Musical Festival) come miglior opera nell’ambito della comunicazione sociale ed è finalista sia ai David di Donatello 2014 nella sezione corti che al KNFF (Kalat Nissa Film Festival, Festival internazionale dei cortometraggi).

Nel 2014 partecipa al film La buca per la regia di Daniele Ciprì con, fra gli altri, Sergio Castellitto, Rocco Papaleo e Valeria Bruni Tedeschi.

Rassegna stampa

“Una veglia funebre, nella Sicilia anni Sessanta. Quale situazione migliore per ambientare una pièce comica? Paradosso, all’apparenza, che riesce però benissimo a Silvana Fallisi."

Mariella Tanzarella, la Repubblica

“Questo spettacolo, come molte delle piccole produzioni milanesi, è un gioiellino. È un raro esempio di satira lieve che affronta i pregiudizi della società, abbattendo in primis quelli dello stesso pubblico che pensava di aver già capito tutto dal titolo. La drammaturgia di Michela Tilli, Corrado Accordino e della stessa Fallisi torna a parlarci della Sicilia degli anni Sessanta, seguendo scia e modello di Sciascia e Bufalino […]. La Fallisi dimostra grande abilità nella gestione dei tempi comici e di un dialetto che le appartiene quasi quanto al suo personaggio, donna austera, insegnante bacchettona della provincia siciliana."

Chiara Compagnoni, cultweek.com

"Sembra quasi scontato dire che si ride molto, assistendo a questo spettacolo. Il punto però è che si ride davvero, anche quando si fa fatica a decifrare alcune frasi in siciliano stretto. Se alcune cose sono ormai entrate nell'immaginario comune, altre invece sortiscono ancora una certa sorpresa, talmente assurde da non poter non scatenare una piena risata nello spettatore."

Mariangela Lamacchia, teatro.it

"C’è una morta che si chiama Vita. Un gioco di parole voluto, per mettere in scena il ciclo dell’uomo. Ma senza drammi, anzi, con raffinata comicità. […]. È un bel cunto (racconto, ndr)."

Giuseppe Matarazzo, L’Avvenire

"Niente di mestamente angoscioso, anzi uno spettacolo assolutamente esilarante con una superba Silvana Fallisi, […]. Uno spasso continuato che rivela la capacità di compiere un’analisi assolutamente convincente di situazioni sociali così diverse e contraddittorie e una satira nei confronti di bigottismo, conformismo, connivenza, mafia… grazie a una recitazione appassionata e trascinante in cui spuntano giocoforza espressioni in lingua siciliana […]. Da non perdere per la singolare piacevolezza!"

Wanda Castelnuovo, teatrionline.com

Ingresso intero euro 15; over 65 euro 12; studenti euro 10

Abbonamento ai 2 spettacoli intero euro 24; over 65 euro 20; studenti euro 16

Info: Ortoteatro 0434/932725 o 348/3009028

info@ortoteatro.it

www.ortoteatro.it

 

_____________________________________

 

 

giovedì 6 dicembre 2018 ore 20,30

Centro Culturale Aldo Moro - via Traversagna 4 - Cordenons (Pn)

 

Anteas Cordenons

organizza

INSIEME PER LA VITA

Serata di solidarietà organizzata con la partecipazione:

del Coro Polifonico Sant’Antonio Abate e Gruppo Musicale Euterpe diretti dalla Maestra Monica Malachin;

del poeta Aldo Polesel del Ciavedal.

Il tutto presentato da Raffaele Cadamuro e Laura Brunetta.

Le donazioni serviranno all'acquisto di un defibrillatore e alla formazione dei volontari al suo utilizzo.

Info: Anteas Cordenons 0434 17 70 752 anteas.cordenons@libero.it

 

_____________________________________

 

 

venerdì 7 dicembre 2018 ore 17

Sala Consiliare - Centro Culturale Aldo Moro - via Traversagna 4 - Cordenons

 

UTEA Università della Terza Età e degli Adulti di Cordenons organizza

Lezioni / conferenza UTEA

Epilessia, istruzioni per l’uso

Medicina, salute, benessere - dott.ssa Giulia Ventura

www.uteacordenons.it

 

_____________________________________

 

 

venerdì 7 dicembre 2018 ore 18

Centro Culturale Aldo Moro - via Traversagna 4 - Cordenons

 

Circolo Arci di Cordenons ARCIPELAGO insieme al Gruppo di Lettura LIBRAVOCE di Roveredo in Piano e alla SEGOVIA GUITAR ACADEMY di Pordenone, in collaborazione con la BIBLIOTECA CIVICA R. Appi di Cordenons e con il Patrocinio Comunale.

presentano

RACCONTI D’INVERNO

Incontro di lettura ad alta voce

Al pubblico presente verranno proposti sette brevi racconti di diversi autori, italiani e stranieri, sul tema, compreso alcuni racconti ispirati al Natale.

La lettura dei racconti sarà intervallata da tre interventi musicali (uno in apertura, uno a metà delle letture e uno conclusivo), con esecuzioni di brani a cura degli allievi della Segovia Guitar Academy. L’evento durerà circa un’ora e mezza complessivamente. A conclusione un piccolo rinfresco.

Info: Facebook Circolo Arcipelago Cordenons

 

_____________________________________

 

 

venerdì 7 dicembre 2018 ore 20.45

Teatro Comunale Gozzi - via Roma 113 - Pasiano di Pordenone

 

Circolo culturale Menocchio e Comune di Pasiano di Pordenone organizzano

Massimo Buset

presenta il libro

SOFIA Sostanza di un amore più grande

Presentazione e regia: Enzo Cadamuro.

Letture: Bianca Manzari.

Musiche: Mario Scaramucci.

Tango argentino: Elisa Gabrielli e Ilario Bailot.

Ingresso gratuito.

 

_____________________________________

 

 

sabato 8 dicembre 2018 ore 20.45

Sala Convegni- Piancavallo di Aviano

 

Apertura della Stagione Turistica Invernale

Assessorato al Turismo del Comune di Aviano e Ortoteatro

organizzano

Paolo Hendel in RECITAL

Scritto da Paolo Hendel e Marco Vicari.

Musica dal vivo con il polistrumentista Alessandro Bruno.

Il monologo mette insieme brani di repertorio di Paolo Hendel con nuovi pezzi scritti in questi ultimi anni, ispirati all’attualità. Ancora una volta si indaga sull’uomo e sulle sue contraddizioni.

Da una riflessione semiseria sul problema della penuria di acqua potabile ad una riflessione sulla salute, sulla prevenzione e sui vaccini, con una variopinta carrellata di tipi umani alle prese con i loro piccoli problemi quotidiani...

Grande novità di questi nostri tempi difficili, il “comizio” di Don Donald Pravettoni, figlio bastardo di Donald Trump, come lui stesso ama definirsi con malcelato orgoglio, nonché fratellastro del più noto Carcarlo con cui condivide la mamma e le denunce per bancarotta fraudolenta.

Tolta la parrucca arancione con tanto di ciuffo catarifrangente, ritorna Hendel e c’è spazio anche per i più piccini, quando ormai gli anziani son stanchi e se ne vanno a dormire. Si ride sulle fiabe di sempre rivisitate e attualizzate, con improvvise quanto inaspettate incursioni nella cronaca politica, e si ride sugli eroi dei fumetti e sulle più note pubblicità televisive del momento.

A fare da impeccabile contrappunto al monologo, il musicista polistrumentista Alessandro Bruno.

Paolo Hendel, espressione della più pungente satira della realtà sociale e politica del nostro Paese, nasce a Firenze dove si laurea in lettere. Negli anni ottanta inizia a scrivere monologhi comici per il teatro, come Via Antonio Pigafetta navigatore del 1981, che lo fanno conoscere al pubblico. Nel 1987 è ospite di Teletango all'interno della trasmissione televisiva Va' pensiero. Dal 1996 al 1998 e nel 2001 è ospite fisso di Mai dire gol, creatura televisiva della Gialappa's Band, dove nasce il personaggio di Carcarlo Pravettoni, parodia del più cinico e spietato uomo d'affari. Si fa conoscere anche nel mondo del cinema. I Giancattivi lo vogliono sul set del film A Ovest di Paperino, nel 1982 è sul set di La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani. Negli anni successivi interpreta Cavalli si nasce di Sergio Staino, Domani accadrà e La settimana della sfinge di Daniele Luchetti e Paura e Amore di Margarethe von Trotta. Nel 1986 ha una parte in Speriamo che sia femmina di Mario Monicelli.

Il grande pubblico impara a conoscere e apprezzare Hendel anche per la sue interpretazioni nei film Il Ciclone e Il pesce innamorato del conterraneo Leonardo Pieraccioni e Amici miei come tutto ebbe inizio di Neri Parenti. Particolarmente intensa la sua attività teatrale: dal 1990 scrive e interpreta numerosi monologhi. Dal 2006 al 2008 è in scena con lo spettacolo Il bipede barcollante, scritto con Piero Metelli e Sergio Staino. Nel 2009 debutta Il tempo delle susine verdi, scritto con Piero Metelli. Per la stagione 2011-2012 ha portato in scena lo spettacolo teatrale Molière a sua insaputa, di cui è autore con Leo Muscato. Nel 2014 è in scena con lo spettacolo Come truffare il prossimo e vivere felici, scritto con Marco Vicari e Francesco Borgonovo e in parte tratto dall'omonimo libro edito Mondadori. Nel 2017 debutta con un nuovo spettacolo teatrale, Fuga da via Pigafetta, scritto con Marco Vicari e Gioele Dix, che ne firma anche la regia.

Ingresso gratuito.

Info: Ortoteatro 0434/932725 o 348/3009028

info@ortoteatro.it

www.ortoteatro.it

 

_____________________________________

 

 

sabato 8 dicembre 2018 dalle ore 8.30 alle ore 12.30

Piancavallo di Aviano

 

Scuola Sci Piancavallo & Scuola Sci Aviano Piancavallo organizzano

HAPPY SKI DAY

Giornata promozionale riservata ai bambini principianti fino a 10 anni

Attrezzatura a noleggio e maestri disponibili per una prova di avviamento alle varie discipline: sci snowboard fondo.

Scuola Sci Piancavallo in Area Caprioli

Scuola Sci Aviano Piancavallo in Area Nevelandia per lo sci ed il fondo, Area Casere per lo snowboard

Prenotazioni obbligatorie via email: info@scuolascipiancavallo.it  e  info@ssap.it

 

_____________________________________

 

 

sabato 8 dicembre 2018 ore 10.30

Sala Bastia del Castello di Torre - via Vittorio Veneto 19/21 - Torre di Pordenone

 

Che Natale in Città! Spettacoli e racconti nei quartieri pordenonesi 2018

Rassegna organizzata da Ortoteatro, Comune di Pordenone e Biblioteca Civica di Pordenone con il sostegno di Regione Friuli-Venezia Giulia

Ortoteatro presenta

Un Natale da Fiaba: POLLICINO

Con Fabio Scaramucci e Fabio Mazza.

La storia dell’ultimo nato “piccolo e sfortunato”, che con astuzia e coraggio riesce a riportare a casa dal bosco dove sono stati abbandonati sé stesso e i suoi fratelli, e anche l’oro del terribile Orco pronto a cibarsi di loro.

Pollicino (Le Petit Poucet) è una celebre fiaba di Charles Perrault pubblicata per la prima volta nel 1697 nei Racconti di Mamma Oca.

È stata poi in parte ripresa dai Fratelli Grimm nel contenuto di Hänsel e Gretel e in Italia riporta titoli diversi, tra i quali persino Buchettino.

Un sabato mattina da vivere insieme, adulti e bambini, per emozionarsi e ridere, per crescere insieme.

Per tutti!

Ingresso gratuito.

Info: Ortoteatro Centro Culturale Aldo Moro 0434/932725 o 348/3009028

info@ortoteatro.it

www.ortoteatro.it

 

_____________________________________

 

 

sabato 8 dicembre 2018 ore 17.30

Sala Polifunzionale - Tramonti di Sopra (Pn)

 

Ortoteatro presenta

SCHIACCIANOCI E IL RE DEI TOPI

spettacolo con oggetti, videoproiezioni e musica dal vivo

con Fabio Mazza e Fabio Scaramucci

elementi scenotecnici di Paolo Pezzutti

musiche originali di Fabio Mazza

testo e regia di Fabio Scaramucci

La celebre favola di Hoffmann diventa un testo teatrale coinvolgente ed emozionante, dove divertimento e magia convivono felicemente.

In scena due narratori-musicisti, così innamorati delle dolci atmosfere natalizie, da poterle far rivivere al pubblico anche quando Natale non è!Ed ecco un pacco regalo con dentro il regalo più bello… una storia da raccontare. E la storia inizia così…

Era la vigilia di Natale. Nella grande sala, la mamma e il babbo stavano preparando un bellissimo albero, decorato con lustrini d’argento e candeline colorate. C’era una gran confusione, perché ad aiutarli erano arrivati anche i nonni e altri parenti, che facevano a gara nell’ammucchiare sotto l’albero i regali per i bambini. Anche la nonna, il nonno, e così via. E i bambini? Bhe… loro erano dietro la porta, a spiare curiosi, attendendo il momento di entrare. Alla fine, tutto era pronto. Le luci dell’albero si accesero tutte insieme. Le porte della sala si spalancarono e i bambini entrarono di corsa dirigendosi verso l’albero.

In testa, c’erano Clara e Fritz, i piccoli padroncini di casa. In seconda posizione i due gemelli, i chiassosi cuginetti di Clara. “Quanti regali” disse Clara. “Almeno cinquanta” disse Fritz. Nell’ultimo pacco i bambini trovarono uno Schiaccianoci a forma di soldato.

Una fra le più belle e coinvolgenti fiabe da rappresentare in ogni occasione, perché non serve aspettare il Natale per vivere insieme una bella avventura che ancora non manca di appassionare lettori e spettatori di ogni età.

Ingresso gratuito.

Info: Ortoteatro Centro Culturale Aldo Moro 0434/932725 o 348/3009028

info@ortoteatro.it

www.ortoteatro.it

 

_____________________________________

 

 

sabato 8 dicembre 2018 ore 18.30

piazzale Della Puppa - Piancavallo di Aviano

 

Assessorato al Turismo del Comune di Aviano e Ortoteatro

organizzano

ACCENSIONE DELL’ALBERO DI NATALE CON BRINDISI E CIOCCOLATA CALDA

Ingresso gratuito.

Info: Ortoteatro 0434/932725 o 348/3009028

info@ortoteatro.it

www.ortoteatro.it

 

 

 

 

 

ORTOTEATRO

Centro Culturale Aldo Moro 0434/932725 o 348/3009028

info@ortoteatro.it

www.ortoteatro.it

Clicca MI PIACE alla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/ortoteatro-53884294290/

  lista notizie dalle cooperative