Confcooperative Pordenone
Seguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su Google+

CERCA NEL SITO

HOME > Dalle cooperative

Dalle cooperative

IL PICCOLO PRINCIPE

IL PICCOLO PRINCIPE

Dal 2002 Il Piccolo Principe ha accolto 27 giovani da 13 Paesi per periodi di servizio come volontari. Quest'anno i selezionati attraverso lo Sve proverranno da Spagna e Albania.

Saranno due i giovani volontari europei dalla Spagna e dall’Albania che presteranno servizio alla cooperativa sociale Il Piccolo Principe di Casarsa della Delizia dal 1 aprile al 27 novembre 2019. Il loro arrivo è all'interno del progetto di Volontariato Europeo denominato "Un bagaglio di Esperienze” e inserito nel Corpo Europeo della Solidarietà.

 

“In questo momento sono attive le candidature - fa sapere Elisa Paiero responsabile del Settore Giovani del Piccolo Principe - e grazie ai nostri partner, per l'Albania “Il Qendra Sociale Murialdo” (QSM) e per la Spagna "AIPC Pandora", abbiamo iniziato le selezioni dei candidati. Il Piccolo Principe da diversi anni sostiene questo tipo di progetti perchè crede fortemente che siano esperienze di apprendimento significative, di confronto con altri giovani volontari, ma soprattutto siano iniziative di promozione delle cultura europea che permettono di sperimentare l’impegno per il bene comune, per la libertà ed il rispetto, oltre ad essere iniziative che sostengono l’occupabilità dei giovani volontari”.

 

La cooperativa casarsese dal 2002 ha accolto 27 giovani impegnati in progetti di volontariato, all’interno di quattro Programmi europei che si sono susseguiti nel corso degli anni: Programma Gioventù, Gioventù in azione, Erasmus +, Corpo Europeo della solidarietà. Si tratta di ragazzi e ragazze tra i 17 e i 30 anni, di 13 Paesi diversi (non tutti europei, visto che i programmi sono aperti anche a Paesi non facenti parte dell'Unione europea): Spagna, Germania, Bulgaria, Finlandia, Slovenia, Francia, Norvegia, Islanda, Austria, Russia, Slovacchia, Armenia e Portogallo. Inoltre ha inviato nel 2002 un volontario in Spagna per sei mesi e nel 2018 una volontaria in Croazia, la quale terminerà il suo progetto a settembre 2019.

 

Tutti i volontari europei sono stati accolti per un periodo di tempo variabile dai 6 ai 12 mesi e hanno prestato servizio nei vari progetti della cooperativa per circa 35 ore settimanali.

 

“La cooperativa Il Piccolo Principe - ha aggiunto Paiero - ha deciso di realizzare questo nuovo progetto per offrire una propria risposta all'attuale declino dei valori della cittadinanza, della partecipazione attiva, del rispetto e dell'accoglienza, che si sta osservando a livello nazionale ma anche europeo e mondiale. Uno degli obiettivi che ci siamo prefissi - ha aggiunto - è quello di sostenere la relazione con persone con diverse fragilità e con disabilità, alcune delle quali provenienti anche da diverse nazionalità. Ci aspettiamo che i volontari coinvolti possano conoscere più da vicino e sperimentare direttamente i valori della solidarietà, del rispetto, dell'inclusione sociale e della cittadinanza attiva”.

 

I volontari saranno coinvolti principalmente in quattro servizi della cooperativa: il centro semiresidenziale diurno che accoglie 13 persone con disabilità psico‚Äźfisica, il progetto di agricoltura sociale che promuove percorsi riabilitativi terapeutici attraverso l’attività agricola, il sostegno socioeducativo pomeridiano ovvero il servizio che offre un sostegno scolastico per ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, e il servizio per giovani ed adolescenti ovvero il Progetto Giovani, il Consiglio comunale dei Ragazzi, i laboratori di cittadinanza attiva, la consulta giovani adulti del Comune di Casarsa della Delizia.

  lista notizie dalle cooperative