Confcooperative Pordenone
Seguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su Google+

CERCA NEL SITO

HOME > Dalle cooperative

Dalle cooperative

IL PICCOLO PRINCIPE

IL PICCOLO PRINCIPE

A Casarsa incontro su identita' culturale e violenza con il professor Franco Fabbro dell'Università di Udine mercoledì 10 aprile per il ciclo informativo Adulti sul pezzo

Come favorire la convivenza di culture e religioni diverse, promuovendo il dialogo e contrastando la violenza, da qualsiasi parte essa provenga? Si parlerà di questo a Casarsa della Delizia nella presentazione pubblica del libro “Identità culturale e violenza. Neuropsicologia delle lingue e delle religioni” di Franco Fabbro, docente di Psicologia Clinica all’Università di Udine. L’evento  aperto a tutti, in particolare ad educatori, insegnanti e genitori, è in programma per mercoledì 10 aprile alle ore 20.30 al Ridotto del teatro Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia.

 

L’incontro, che fa parte delle iniziative formative del ciclo Adulti sul Pezzo, è stato organizzato dalla cooperativa sociale Il Piccolo Principe insieme alla Città di Casarsa della Delizia, all’Osservatorio Sociale e al Patto educativo di Casarsa ed è stato promosso dal Tavolo migrazioni e cooperazione insieme alla Commissione minori e giovani dell’Osservatorio Sociale casarsese.

 

“Nel corso di questi anni abbiamo assistito al notevole cambiamento avvenuto nella popolazione del nostro Comune e nella società in generale - ha spiegato Livio Castellarin, responsabile del Servizio Richiedenti Protezione Internazionale della cooperativa Il Piccolo Principe -. Abbiamo voluto proporre, in accordo con l’Osservatorio sociale e l’amministrazione comunale, la presentazione di questo libro a Casarsa per l’interessante proposta neuropedagogica di Fabbro, alla luce del fatto che anche a Casarsa convivono 57 etnie diverse (dati demografici del 2018) ed è nostro compito rimanere aggiornati, monitorare la realtà sociale del nostro territorio e proporre interventi formativi e culturali. Perchè, come è scritto nel libro del professor Fabbro: “Proprio là dove adesso c'è pericolo, crescerebbe ciò che salva».

 

Il professor Fabbro con la presentazione del libro “Identità culturale e violenza: neuropsicologia delle lingue e delle religioni”, affronterà i temi dell’evoluzione dell’Homo sapiens, della rivoluzione culturale umana, del locale versus globale, della riorganizzazione delle società umane e ci illustrerà la sua proposta neuropedagogica: esporre i bambini a quella pluralità di religioni e di lingue che, secondo ricerche ormai consolidate, favorirebbe una più efficace regolazione del comportamento e una maggiore autoconsapevolezza.

  lista notizie dalle cooperative