Confcooperative Pordenone
Seguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su Google+

CERCA NEL SITO

HOME > Primo piano

Primo piano

CANTINA DI RAMUSCELLO: LA RINASCITA

CANTINA DI RAMUSCELLO: LA RINASCITA

Con l’inaugurazione della rinnovata sede posto il sigillo su un lavoro di ricostruzione durato dieci anni. Il plauso delle autorità.

Dalle difficoltà al successo in dieci anni: l’inaugurazione della rinnovata sede concomitante al 55mo anniversario, ha permesso alla Cantina di Ramuscello (aderente a Confcooperative Pordenone) di chiudere un decennio iniziato con le difficoltà legate alla nota vicenda della chiusura della Friulvini, della quale era socia, e conclusasi con un aumento del fatturato a doppia cifra (+73%). Merito del coraggio dei soci e dei valori della cooperazione, come sottolineato nella cerimonia di taglio del nastro che ha radunato gran parte dei 130 soci per una serata conviviale insieme alle autorità regionali e locali.

 

“Un grazie ai soci amministratori di allora - ha dichiarato nell’occasione il presidente Gianluca Trevisan anche a nome della vicepresidente Laura Bertolin e di tutto il consiglio d’amministrazione - che ebbero la lungimiranza di affidare la cantina a noi che all’epoca eravamo davvero molto giovani. Una “mossa” che, partita in una situazione difficile, ci ha portato ora dopo tanto lavoro a questi risultati positivi, come per esempio il passaggio da 30 mila a 50 mila quintali di uva raccolta. Ora, con 900 mila euro di investimento, abbiamo ammodernato ulteriormente la nostra cantina, con nuovi silos per la vinificazione e un restyling degli uffici, guardando così con fiducia al futuro”.

 

“Un esempio - ha aggiunto Luigi Piccoli, presidente di Confcooperative Pordenone -, quello della Cantina di Ramuscello, che può essere da stimolo per le altre realtà cooperative: con tenacia, pur nelle difficoltà, si può rinascere sostenuti anche dai valori intrinsechi della cooperazione”. Piccoli ha inoltre lodato la Cantina per l’attenzione all’intersettorialità, ovvero alla collaborazione con cooperative di altri settori, come successo con la cooperativa sociale Futura invitata anch’essa alla cerimonia (presente il suo presidente Gianluca Pavan) e prossima protagonista della vendemmia a mano con i suoi soci lavoratori diversamente abili.

 

“Ramuscello - ha aggiunto Giorgio Giacomello, vicepresidente di Confcooperative Pordenone e presidente regionale di Fedagri - rappresenta uno di volti di questo Friuli vinicolo così dinamico, che sa fare scelte giuste proponendo sempre grande qualità”.

 

Lodi alla Cantina anche dai sindaci da dove provengono gran parte dei suoi soci, ovvero Marcello Del Zotto di Sesto al Reghena e Antonio Di Bisceglie di San Vito (presente pure il primo cittadino di Cordovado Francesco Toneguzzo). In rappresentanza dei soci è stato premiato Stefano Zarattini, imprenditore veneto di successo nell’ambito dell’allevamento di polli nonché patron della pluriscudettata Luparense di calcio a 5, che due anni fa ha aderito con entusiasmo alla cooperativa friulana attratto dalla solidità della stessa. Presenti anche il presidente del Consorzio delle Doc del Friuli Venezia Giulia Pietro Biscontin e alcuni tra i presidenti e titolari delle altre cantine cooperative e private della zona. 

 

A concludere gli interventi prima del taglio del nastro dei rinnovati uffici e della cena conviviale, è stato l’assessore regionale  alle risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli (presente anche il consigliere regionale Daniele Gerolin). “I viticoltori della pianura friulana non si sono “seduti” e hanno fatto scelte lungimiranti - ha concluso - come successo qui a Ramuscello. Il sistema vino regionale cresce, basti pensare che l’export negli ultimi 5 anni è aumentato del 52% e i meriti sono anche soprattutto vostri, di voi viticoltori”.

 

Tutti hanno poi potuto ammirare gli uffici rinnovati grazie al progetto dello studio R+R di  Remigio Furlanetto, con colori caldi ispirati alla lavorazione della terra e materiali eleganti.

 

Ora l’impegno prosegue con la vendemmia, che impegnerà i soci della Cantina di Ramuscello fino al termine di settembre.

 

  lista notizie in primo piano