Confcooperative Pordenone
Seguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su Google+

CERCA NEL SITO

HOME > Primo piano

Primo piano

TEATRO: A PORDENONE INCONTRO CON IL MITO SOLERI E CONTIN ARLECCHINO SULL'UMANITÀ DELLA MASCHERA

TEATRO: A PORDENONE INCONTRO CON IL MITO SOLERI E CONTIN ARLECCHINO SULL'UMANITÀ DELLA MASCHERA

All'interno di Pordenonelegge il 17 settembre con ingresso libero grazie a Ortoteatro e Confcooperative Pordenone

Scaramucci: "Due maestri che hanno portato Arlecchino in tutto il mondo"

 

Piccoli: "Un evento prestigioso che unisce cultura e cooperazione"

 

 

Un incontro unico tra chi è riuscito, più di tutti, a dare vita alla maschera di Arlecchino esaltandone, paradossalmente, le caratteristiche umane. Un’occasione speciale in cui il pubblico potrà entrare, condotto per mano, nei segreti della Commedia dell’arte, tradizione drammaturgica che ha portato il nome dell’Italia in tutto il mondo. Il più famoso interprete di Arlecchino a livello mondiale, Ferruccio Soleri, e Claudia Contin Arlecchino, primo Arlecchino donna, saranno i protagonisti di un eccezionale incontro a Pordenone, nel convento di San Francesco domenica 17 settembre alle 19. “Dialogo tra Arlecchini sull’umanità della maschera” è il nome della serata organizzata dalla cooperativa teatrale Ortoteatro all’interno del programma del festival lettario Pordenonelegge, la quale sarà moderata da Sabrina Zannier, giornalista e critica d'arte contemporanea insieme alle proiezioni iconografiche e video a cura di Luca Fantinutti. Con l’occasione sarà presentato il nuovo libro di Claudia Contin Arlecchino “La umana commedia di Arlecchino” (Edizioni Forme Libere - Gruppo Tangram - Trento 2017). Saranno presenti anche Fabio Scaramucci, presidente di Ortoteatro, e Luigi Piccoli, presidente di Confcooperative Pordenone della quale Ortoteatro è membro. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

“Si tratterà - anticipa Scaramucci - di un esclusivo racconto teatrale nel quale i due maestri sveleranno i segreti messaggi contenuti nella antiche incisioni raffiguranti i diavoli buffi, i proto-Arlecchino, l’antico Hellequin, i giullari, fino ad arrivare alla nuova iconografia contemporanea arlecchinesca. Per noi è un grande piacere e onore avere due figure così importanti del teatro italiano per una serata che si preannuncia davvero ricca di spunti”.

 

“Complimenti a Ortoteatro - aggiunge Piccoli - perché unisce i valori della cultura con quelli della cooperazione, mostrando che anche in ambito artistico il sistema cooperativistico provinciale è capace di proporre grandi occasioni di riflessione con nomi illustri della scena teatrale italiana”.

 

Ferruccio Soleri, noto attore e famoso interprete di Arlecchino nella intramontabile edizione del "Servitore di due padroni" di Giorgio Strelher, è l'orgoglio italiano in tutto il mondo per la grande esperienza accumulata in 57 anni di raffinatezza espressiva, di agilità fisica e verbale nella commedia goldoniana. A partire dal debutto come Arlecchino del 1960 accanto a Marcello Moretti e poi dal 1963 con incarico ufficiale in questo ruolo del Piccolo Teatro di Milano, lo straordinario Maestro ha attraversato ogni continente con gloriose tournée e migliaia di repliche. Nel 2010, per la longevità e coerenza del suo Arlecchino, è entrato nel Guinnes dei Primati. È anche accurato formatore di attori professionisti e regista di opere liriche.

 

Claudia Contin Arlecchino, conosciuta in tutto il mondo come la prima donna ad interpretare sin dal 1987 il ruolo maschile di una delle più famose Maschere, è anche autrice di testi e saggi teatrali pubblicati e tradotti in quattro lingue. Esperta in Commedia dell’Arte e in costruzione di maschere professionali in cuoio, è anche un "Maestro" richiesto in Italia e all'estero per la formazione professionale di attori. Dal 1990 è co-fondatrice e direttrice didattica della "Scuola Sperimentale dell’Attore" assieme al regista Ferruccio Merisi. Dal 1997 è il co-direttore artistico del festival internazionale "L'Arlecchino Errante". A partire dal 2007 ha fondato il laboratorio "Porto Arlecchino", dove collabora con artisti e artigiani assieme al responsabile multimediale Luca Fantinutti.

 

 

 

In allegato le schede di Soleri ed Arlecchino

 

  lista notizie in primo piano