Confcooperative Pordenone
Seguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su Google+

CERCA NEL SITO

HOME > Primo piano

Primo piano

ASSEMBLEA REGIONALE DI CONFCOOPERATIVE F.V.G.

ASSEMBLEA REGIONALE DI CONFCOOPERATIVE F.V.G.

Il 10 ottobre a Casarsa della Delizia (PN) l’incontro annuale tra i delegati delle 620 cooperative aderenti, alla presenza del Presidente della Giunta regionale, Massimiliano Fedriga, e del Presidente nazionale di Confcooperative, Maurizio Gardini.

Si ritroveranno mercoledì 10 ottobre, alle ore 14.30, a Casarsa della Delizia, nella sala riunioni della Cantina cooperativa (via Udine 24), i rappresentanti delle 620 cooperative aderenti a Confcooperative in Friuli VG. L’associazione cooperativistica, che associa oltre 20.000 imprese cooperative in Italia, è presente in Friuli VG con una rete che rappresenta ricavi complessivi per poco meno di un miliardo di euro, oltre 15.000 occupati e 126.000 soci cooperatori.

 

Ad aprire i lavori sarà il presidente regionale di Confcooperative, Giuseppe Graffi Brunoro, mentre in chiusura è previsto l’intervento del presidente nazionale Maurizio Gardini. Ospite d’onore del pomeriggio, tuttavia, sarà il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga.

 

L’associazione, che nel corso della primavera ha rinnovato le sue cinque Federazioni di settore, ha in mente una ben precisa idea di economia regionale: «La cooperazione non è affatto “stagionata” o “morta”, è viva e vegeta, e se le relazioni umane e sociali sono sempre più complicate c’è tanto più bisogno di un’impresa di comunità, forte e radicata nel territorio e nei valori, che non delocalizza né occupazione né i profitti: queste sono le cooperative». Il modello dell’impresa di comunità sarà il motivo trainante dell’assemblea: di cooperative di comunità ne esistono in Italia ormai decine, spesso evolutesi da cooperative sociali o di consumo, e sempre più spesso si parla anche di banche di comunità: «La nostra società è malata di "brevetermismo". Noi e le cooperative guardiamo alla sostenibilità di lungo termine, meglio crescere meno ma crescere meglio, pensare e agire in termini di relazioni e interesse comune e non solo di profitto: è un ragionamento di cui economia e imprese devono appropriarsi per far ripartire il sistema-Regione», è la riflessione che anticipa Graffi Brunoro e che aprirà l’assemblea.

 

  lista notizie in primo piano